Crimestop

Il tuo Carrello

Il carrello è vuoto.

Italian - ItalyEspañol(Spanish Formal International)French (Fr)English (United Kingdom)

Nasce Microdot, il sistema di marchiatura identificativa più completo al mondo

Stampa

In Italia spariscono 150 mila vetture ogni anno, ovvero una ogni tre minuti. Le vetture vengono smontate in pezzi, che vengono rivenduti da commercianti compiacenti, oppure rigenerate falsificando il telaio e rivendute, generalmente, nei mercati dell'Europa dell'Est.

Per fare fronte a questo problema, Five Stones Group srl, giovane realtà imprenditoriale esperta nella sicurezza dei beni di proprietà e nell'attività di consulenza e formazione specializzata, introduce sul mercato la tecnologia Microdot. Tramite migliaia di micro dischi che riportano un codice univoco, è possibile marchiare l'autovettura (o qualsiasi altro oggetto) in ogni sua parte. Il codice identificativo viene abbinato all'oggetto marchiato, per esempio al numero di telaio per una vettura, all'interno del database internazionale di Crimestop a disposizione delle forze dell'ordine di qualsiasi stato, che possono conoscere immediatamente e con certezza assoluta a chi appartiene il bene marchiato.

I Microdot Crimestop sono talmente piccoli da sfuggire alla vista. Per poter rilevare le aree dell'oggetto in cui sono stati applicati è sufficiente passare una lampada UltraVioletta e tali zone appariranno fluorescenti. Poi è sufficiente una lente 100x per leggere il codice (uguale su tutti i Microdot applicati) e verificare sul database internazionale, accessibile dal sito internet, se tale codice risulta appartenere ad un oggetto rubato o smarrito. I Microdot sono realizzati in Nikel (Ni) e questo li rende flessibili e resistenti anche alla ruggine e a molti acidi. Sono realizzati per essere durevoli anche in condizioni ambientali difficili, sopportano temperature molto elevate senza rovinarsi e perdere le informazioni impresse, quindi possono essere applicati anche in punti molto caldi.

Questo è un sistema innovativo e affidabile nel quale i cinque soci, da cui trae il nome Five Stones, hanno creduto fin dal primo momento. Sono arrivati ad investire il 100 per cento per questa iniziativa in un momento di crisi, senza nessuna certezza. La "Business Idea" era già pronta: portare in Italia l'innovativa tecnologia Microdot e affiancare questa divisione commerciale a quella di consulenza e formazione e sfruttare i contatti sviluppati nel tempo e la profonda conoscenza del mercato. I cinque soci che hanno proseguito si definiscono come "pietre che hanno resistito alle intemperie". Cinque come gli archi, le pietre principali di Stonhenge, che da oltre 5 mila anni resistono agli elementi naturali. 

"Ciò che ha fatto incontrare i cinque soci di Five Stones Group è stata la condivisione in qualità di professionisti di diversi progetti di consulenza e formazione nel settore automotive. Quello che ci accomunava e ci accomuna nel profondo era la spinta alla libera iniziativa per il desiderio di realizzare qualcosa di proprio – sottolinea Davide Manzoni, associate consultant di Five Stones Group - L'idea di diventare distributori esclusivi di Crimestop è nata dalla profonda conoscenza del settore automotive nel quale ci siamo confrontati tutti i giorni come consulenti con circa 700 operatori commerciali per 5 anni".

Crimestop vuole essere per tutti sinonimo di protezione, sicurezza e tranquillità. L'obiettivo, da un lato, di proteggere le proprietà dei beni del privato cittadino, così come della grande azienda, e contrastare il furto e il riciclaggio; dall'altro, proteggere la proprietà intellettuale, con particolare attenzione al made in Italy, impedendo la falsificazione e la copia.

"In Australia, uno dei primi paesi in cui questo sistema si è diffuso, e di cui, quindi, si hanno già dei dati, un famoso marhio tedesco ha visto ridurre i furti del 90% sulle vetture vendute, proprio proteggendole con la tecnologia dei micro dischi codificati", aggiunge Manzoni. Incoraggianti le prospettive di business: "In pochi mesi, migliaia di vetture sono già state contrassegnate e per il 2010 prevediamo un consistente aumento delle vendite. Attualmente, siamo in trattativa con due case automobilistiche. Abbiamo anche iniziato il dialogo con la Polizia al fine di collaborare per la diffusione della conoscenza del sistema a tutti gli uffici preposti. Offriamo la nostra disponibilità a formare tutto il personale e a fornire gli strumenti necessari alla rilevazione. A breve, inaugureremo anche il nuovo sito con una parte di e-commerce, dove i clienti potranno acquistare direttamente i nostri prodotti anche abbinati a una serie di servizi innovativi".

MICRODOT E L'ARTE

Con una media di 20 mila oggetti d'arte rubati all'anno, l'Italia guadagna il primato negativo in Europa. 1.666 furti ogni mese è il triste bilancio dei furti d'arte nel nostro paese. Una media di 2,3 opere trafugate ogni ora (Fonte: Transcrime 2009. Centro di ricerca sulla criminalità dell'Università Cattolica di Milano e Università degli Studi di Trento)

Per questo motivo, Microdot è adatto anche per la protezione delle opere d'arte. Anche in questo caso, è possibile marchiare in maniera pressoché invisibile le opere d'arte in svariati punti con un codice identificativo. Tale codice viene registrato sul database internazionale di Crimestop con le principali informazioni riguardo l'opera (il titolo, l'autore, la tiratura) e il suo proprietario. Su iniziativa di Five Stones Group, Microdot ha trovato applicazione nella mostra di pittura "L'eredità della macchia. Dalle incisioni di Giovanni Fattori alla pittura di Giovanni Malesi", svoltasi a Bergamo dal 5 al 28 febbraio 2010. Il metodo è già adottato nel museo dell'arte moderna e contemporanea di Praga a protezione dei dipinti in esso contenuti e in oltre sei mila chiese in Gran Bretagna, che hanno contrassegnato le proprie opere su richiesta delle compagnie assicurative.

FIVE STONES IN BREVE 

Five Stones Group è una giovane realtà imprenditoriale composta da due divisioni: Crime Stop e HL Automotive Consulting. Dal punto di vista della governance, un management specializzato guida l'azienda con obiettivi di leadership.

Crimestop: offre e promuove l'apposizione di un marchio e la registrazione dei beni di proprietà in maniera che ,in caso di furto, possano essere ricondotti al legittimo proprietario. Gli articoli contrassegnati sono difficilmente commerciabili e può essere molto pericoloso possederli illegalmente.

HL Automotive Consulting: svolge attività di consulenza e formazione specializzata nella gestione della relazione con il cliente. Gli strumenti sono sessioni in aula e outdoor, coaching on site delle figure formate. L'obiettivo è di migliorare i processi aziendali e incrementare i dati di vendita e fidelizzazione. La divisione HL sviluppa progetti esclusivi di formazione comportamentale rivolti alle reti di vendita automotive, sia fornendo servizi alle case automobilistiche che ai grandi gruppi di concessionarie.

Scarica il comunicato in versione PDF